Menù

Image Map

mercoledì 16 luglio 2014

Etichette in sughero e ceralacca personalizzate

Buongiorno,
era un po' che pensavo di personalizzare le mie creazioni con un'etichetta, ho provato a cercarle nei negozi ma non ne ho trovate, nell'ultimo mi hanno detto che una volta avevano delle medagliette ma che non le tengono più e qui mi si è accesa una lampadina : perché non fare io qualche ciondolo personalizzato?

E, visto che grazie a Daniela nel web impazza la sughero mania, mi sono lasciata contagiare anch'io.

Etichetta in ceralacca personalizzata

Mentre facevo ordine nei miei cassetti .... va bene, la racconto giusta, non stavo facendo ordine, stavo solo cercando di trovare dei documenti catastali per controllare se era corretto l'importo da pagare per la TASI (non lo era!) quando mi sono imbattuta in una scatolina con l'occorrente per apporre dei sigilli in ceralacca  che giaceva dimenticata da anni (come ha fatto a finire dentro il cassetto con i documenti fiscali non me lo so spiegare) ed ho subito pensato che avrei potuto creare delle medagliette in sughero con la mia iniziale.

Set per ceralacca

Sono partita in quarta recuperando i tappi che avevo messo da parte, ho provato a tagliarli con la mandolina così venivano delle belle fette tutte uguali ma sarà perché  ormai la mia è vecchia e non taglia più niente (tranne le mie dita) non ci sono riuscita ma mi è comunque servita per incidere un solco lungo tutta la circonferenza del tappo che facesse da traccia al coltello.

Ho anche provato a far bollire i tappi come suggerisce Bilibì ed in effetti si tagliano meglio ma si sfaldano anche un po' di più e le fette non sono regolari.

Comunque ho preso le mie belle fette di sughero, le ho passate con la carta vetrata fine per renderle belle lisce, ho fatto un foro con un ago da tappezziere  ed o cominciato a far colare la ceralacca.

All'inizio pensavo di colarla direttamente sul sughero ma non è così semplice centrarlo forse perché non mi ricordavo più come si faceva o la ceralacca è un po' vecchia e quindi  lo stoppino non si accendeva bene ed il fiammifero incendiava direttamente la cera per cui dovevo spegnere e riaccendere più volte il bastoncino e così facendo quella che era colata rischiava di seccarsi troppo presto.


Scusate la foto ma l'ho fatta col cellulare con una mano sola mentre con l'altra tenevo il bastoncino con la fiamma cercando di non scottarmi.



Colata la cera ho impresso con il timbro la mia iniziale.

Avevo anche pensato di scrivere qualcosa sul retro del sughero, ho fatto delle prove con i miei pennarelli per la calligrafia ma ci devo studiare ancora un po' perché il risultato non mi soddisfa e comunque se ci scrivo devo lasciare ben asciugare l'inchiostro prima di colare la ceralacca altrimenti il calore fa sbavare la scritta.

Dopo qualche tentativo sono arrivata alla conclusione che forse, per non buttare via i tappi tagliati con tanta fatica e risparmiare la ceralacca che potevo fondere un'altra volta, mi conveniva fare i sigilli a parte ed incollarli in un secondo momento sul sughero.

Ho  usato un pezzo di carta da forno per farci colare sopra la cera, una volta secca si stacca da sola senza fatica e senza rompersi.

Ho segnato con la matita il contorno del tappo e il buco in modo da avere idea mentre colavo la cera dell'ingombro massimo che la colata doveva avere.


Dopo alcuni tentativi mi sono trovata con un po' di sigilli di prova di cui ne salvavo sì e no uno per cui ho pensato di recuperare la cera scaldandola nuovamente.

Dato che non avevo il fornellino apposito ho improvvisato usando un vecchio cucchiaio in metallo, ho messo la cera da recuperare all'interno e maneggiandolo con una pinza per non bruciarmi l'ho riscaldato sul fornello da cucina.



Una volta fusa la cera l'ho versata sul foglio di carta forno aiutandomi con un cucchiaino piccolo (quello che si trova all'interno delle confezioni di pappa reale).

Dopo alcuni tentativi ecco la prima iniziale passabile.


Tra una fusione e l'altra pulire la parte inferiore del cucchiaio se si sporca con la cera altrimenti cola sui fornelli (come è capitato a me).

La prossima volta uso però una candela e non i fornelli.

Trovata l'iniziale adatta l'ho incollata con un po' di colla a caldo sul sughero, si può anche rifinire prima di incollarla tagliando con le forbici la parte eccedente.

Un bel filo di iuta tirato via dal pezzo di stoffa che mi è avanzato ed il ciondolo è finito.

Cosa ne dite?
Avete qualche suggerimento?
Come posso completarlo con una scritta? Magari dovrei farmi fare un timbro e timbrare poi il sughero.

Aspetto i vostri commenti

Ciao, alla prossima

Con questo post partecipo al linky party di Topogina

20 commenti:

  1. Norma, nel tuo commento di ieri speravi che il tuo post di oggi mi sarebbe piaciuto.
    Ebbene.... mi stra-piaceeeeee!!!!
    Prima di tutto, hai avuto l'idea geniale di fare con le rondelle di sughero delle etichette per le tue creazioni... idea che, con il tuo permesso, ti ruberò.
    Secondo, la ceralacca con le iniziali mi fa impazzire... è un set che mi vorrei regalare da tempo, ma non l'ho ancora fatto.... anche se... c'è anche un modo ricicloso per farselo da sè.... se ci riesco, lo pubblico.
    Riguardo alla scritta sul retro, nelle mercerie e nei negozi che tengono articoli creativi, ci sono degli stampini già pronti, anche di piccole dimensioni adatte alle rondelle di sughero, con la scritta "fatto a mano" e simili.
    Grazie per la bellissima idea, per la spiegazione del procedimento e per la citazione sugherosa.
    A presto. =)
    Dani
    P.S. Oltre all'idea, posso rubarti anche la foto, per la mia rubrichetta dei "Ricicli in Circolo"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti sia piaciuta, penso che sia un'idea molto versatile.
      Come hai visto mi hai attaccato la sughero mania.
      Questi post sono uno scambio, io prendo un'idea, tu la elabori, lei la trasforma, è una catena virtuosa dove ognuno prende e dà.
      Usa pure l'idea (del resto io uso le tue) e pure l'immagine, mi fa molto piacere.
      Grazie
      Ciao

      Elimina
    2. Ma dai, c'è il modo di farsi la ceralacca in casa? Ora sono curiosissima di conoscere il procedimento! ;-)

      Elimina
    3. Grazie Norma per l'autorizzazione. =)
      Ciao Dani, non so come fare la ceralacca.... anche se mi piacerebbe assai...
      L'idea è per fare un o stampino fai-da-te adatto alla ceralacca... o simili.
      Un abbraccio a tutte e due. =)
      Dani

      Elimina
  2. Norma, l'idea è geniale!
    Sto pensando anche io di creare con il sughero e ti ruberò un paio di trucchetti, come la mandolina e la carta vetrata ;-)
    Grazie per la condivisione e complimenti per l'idea!
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela, sono contenta di esserti stata di ispirazione
      Ciao

      Elimina
  3. E' un'idea bellissima! Mi piace tanto. Potresti aggiungere un nastro di velluto o di pizzo a seconda dello stile del pacchetto. Sono belle anche da sole. Mi piace che riutilizzi i tappi di sughero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea che mi hai dato non è male per niente
      Grazie
      Ciao

      Elimina
  4. Splendide etichette! Non ho mai lavorato con sughero e ceralacca (finora!!!) e quindi non saprei cosa suggerirti per scrivere direttamente sul sughero. Forse potresti incollare sul retro un tondino di carta e scrivere su quello? Magari riciclando la carta dei sacchetti del pane, che hanno praticamente lo stesso colore del sughero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella idea, non ci avevo pensato
      Grazie
      Ciao

      Elimina
  5. E' bellissima questa idea! E romantica quella della ceralacca! Mi hai fatto venire una gran voglia di provarci! Sei stata geniale!
    Unabbraccio, miro'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che l'ho ritrovata dove si era nascosta un po' di anni fa.
      Ciao

      Elimina
  6. Anche io ho il timbrino con le mie iniziali ... ma non saprei dove cercarlo! Bella idea che hai avuto, brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, bella anche l'idea del timbro
      Ciao

      Elimina
  7. Bellissima l'idea e molto dettagliato il tutorial! Bravissima!
    Tra te e Daniela siete state ultracreative e un ottimo esempio di come la condivisione e la collaborazione porta sempre a migliorare ogni cosa e ogni idea!
    Buona serata
    Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero Serena, condividere accresce
      Ciao

      Elimina
  8. Mi piace molto l'idea di realizzare delle etichette con il sughero, originale e simpatica! Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che ti sia piaciuta l'idea
      Ciao

      Elimina
  9. Che bel risultato vedere la ceralacca sul sughero!!! Mi piacciono molto queste "contaminazioni" di idee!!!
    Buona settimana, Norma =)
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia, sono felice che ti piaccia
      Ciao

      Elimina