Menù

Image Map

lunedì 5 gennaio 2015

Do not open before 12-31-2015

Buongorno,
anno nuovo e buoni propositi, iniziamo dall'economia, in tempi di crisi (e non solo) il risparmio è d'obbligo per cui mettere da parte piccole (o più consistenti) somme a secondo delle proprie possibilità può permetterci senza troppi sacrifici di arrivare ad un certo punto che ci prefiggiamo con una somma consistente che ci permette di regalarci qualcosa o di affrontare delle spese previste o impreviste.

Io l'ho sempre fatto, o almeno ho cercato di farlo, ho preso una scatolina, l'ho messa in bella vista ed ogni settimana mettevo qualcosa ma non era niente di programmato e dopo l'entusiasmo iniziale mi dimenticavo di incrementare il mio gruzzoletto e poi dato che era aperto se avevo bisogno di moneta, di solito per far benzina, prelevavo da lì e non sempre mi ricordavo di rimettere i soldi che prendevo.

Pensavo ormai che questo tipo di risparmio non era per me quando ho visto un post di Koko dove parlava di pianificare, lei è ordinata ed organizzata ed ha stilato dei piani di risparmio a seconda delle varie possibilità ed allora ho deciso di riprovarci.

Ecco il risultato 

Salvadanaio riciclato
Come dicevo io avevo una scatolina apribile che era una continua tentazione per cui quando ho deciso che ripartivo avevo chiare le idee, doveva essere bello, non apribile e con un'apertura per poter vedere i progressi.

Dato che mi avete contagiato con il riciclo mi è venuto in mente di usare qualcosa che avevo in casa e che potevo rimettere a nuovo, ho allora svuotato un contenitore di capsule di detersivo per lavatrice e con il bisturi ho praticato un'apertura.



Poi ho ricoperto l'apertura con un pezzo ritagliato da un foglio di acetato che avevo trovato in un cassetto (si usava anni fa per fare le presentazioni su lavagna luminosa) fermandolo con del nastro adesivo.


Ho fatto una fessura per inserire i soldi nel coperchio della scatola sempre con il bisturi.

E poi bisognava ricoprire la scatola, visto che la tecnica del biadesivo con la stoffa andava alla grande ho pensato di utilizzarla anche qui, ho scelto una bella stoffina colorata anche se non era della grandezza sufficiente ma d'altra parte c'era l'apertura trasparente per cui mi sono arrangiata.

Pensavo di andare liscia visto gli altri lavori che avevo fatto ma non è andato proprio così, ho coperto la stoffa con il biadesivo ed ho provato ad attaccarlo alla scatola ma forse era troppo lunga la stoffa ed allora mi si è attaccata malissimo, brutte pieghe e tutto storto, insomma la faccio breve, dopo vari tentativi ho scoperto che in questo caso il modo migliore era  di mettere le strisce di biadesivo distanziate una dall'altra ma soprattutto lontane dai rigonfiamenti della scatola in alto ai lati avendo cura di tirare bene la stoffa.


Poi dopo aver coperto la parte laterale mi mancavano i due pezzi superiori sulla parte centrale, li ho ritagliati ed incollati sempre usando il biadesivo.


Per rifinire la parte inferiore ho rivoltato la stoffa ed ho tagliato ed incollato un pezzo di feltro rosso a misura


Con del nastro sottile di raso ho bordato l'apertura trasparente


E poi sono cominciati i dolori ...
Il coperchio che era blu c'entrava come i cavoli a merenda per cui ho deciso di ricoprirlo ma non avevo stoffe rosse, solo del feltro leggero ed ho usato quello mettendolo doppio per coprire sia la parte superiore che inferiore del coperchio.
L'ho fermato con un po' di colla caldo ed ho ritagliato la parte dove avevo fatto l'apertura per far passare i soldi e l'ho guarnita con il nastro di raso rosso.


Come dicevo sopra, per evitare tentazioni ho incollato il coperchio alla scatola, ho usato la scolla a caldo e dato che si vedeva ancora un po' di bianco del contenitore l'ho coperto con la passamaneria rossa un po' più larga di quella che ho usato per contornare la finestra trasparente.


Sulla finestra trasparente ho poi scritto il promemoria, non lo devo aprire fino alla fine del 2015.


Sono contenta di questo progetto anche se col senno di poi penso che avrei dovuto studiarlo meglio, vedere quali sono i colori del contenitore ed abbinare le stoffe di conseguenza, usare della stoffa e non del feltro per il coperchio e se possibile trovare un contenitore senza troppi spigoli, ma questa è tutta esperienza.

E' piaciuto in casa questo salvadanaio, spero che contribuiscano anche a farlo crescere, è piaciuta l'idea del recupero e mio marito (adesso si sta mettendo anche lui) mi ha detto di tenere i prossimi contenitori del detersivo per fare dei porta viti, bulloni, ecc.

Cosa ne dite?

Ciao, alla prossima

Con questo post partecipo al Linky Party di Decoriciclo

6 commenti:

  1. cavolo che pazienza che hai!!!!

    ottima idea quella del risparmiare sempre un po'... sembra una sciocchezza banale ma non lo è affatto

    RispondiElimina
  2. L'idea di base è bella e utile.
    Quelle scatole sono eccezionali, io le tengo sempre.... ne ho un bel po'.
    E tu l'hai decorata bene, la forma non è certo facile da rivestire.
    Brava Norma! =)
    Dani

    RispondiElimina
  3. Grazie Norma!!
    Io ho un salvadanaio cominciato ancora qualche anno fa e non ho la minima idea di cosa ci sia dentro!!
    Avrei dovuto farlo trasparente (e bello) come il tuo!! ^_^

    RispondiElimina
  4. Brava, avevo pensato pure io di fare questa cosa, solo che poi devo ancora provvedere!
    Io però non vorrei il contenuto in vista, preferirei la sorpresa!

    RispondiElimina
  5. Grazie ragazze, in effetti se lo avessi studiato a tavolino questo progetto sarebbe riuscito meglio ma va bene così.
    Ciao

    RispondiElimina
  6. ciao molto bello il tuo blog se vuoi partecipare al mio link party creativo d autunno con una tua creazione anche vecchia ti aspetto ciao laura a presto
    http://dolcezzecreative.blogspot.it/2015/09/1-link-party-dautunno-creativo.html

    RispondiElimina